n° 4 
28 febbraio 2019 


Enterprise Europe Network è la più grande rete a supporto delle PMI a livello mondiale, presente in più di 60 Paesi e composta da oltre 600 partner locali, raggruppati localmente in consorzi. 

La Rete e i suoi membri mettono a sistema la propria esperienza sul business a livello internazionale con le competenze locali per supportare l’introduzione dell’innovazione nel mercato. 

La Rete fornisce assistenza personalizzata alle imprese per accelerarne la crescita, sviluppare nuovi partenariati commerciali e tecnologici, favorire l’accesso al credito e la partecipazione a programmi di finanziamento europei
  

 

EUROSPORTELLO

  
news - eventi
PROGETTO DIGLOGS: LA LOGISTICA DIGITALIZZATA AL SERVIZIO DELLA COMPETITIVITA’ E SOSTENIBILITA’ DEL TRASPORTO MERCI E PERSONE INTERREG ITALIA - CROAZIA
IL PARTENARIATO INTERNAZIONALE A FIUME (CROAZIA) PER IL KICKOFF MEETING DEL 28 FEBBRAIO E 1 MARZO 2019
La logistica digitalizzata al servizio del trasporto multimodale di merci e passeggeri. E’ l’obiettivo del progetto europeo DigLogs - Digitalising Logistics processes, al via ufficialmente con il kickoff meeting in programma giovedì 28 febbraio e venerdì 1 marzo a Fiume, in Croazia. 
DigLogs, cofinanziato dall’Unione Europea e dal Programma CBC Interreg Italia-Croazia- asse prioritario 4 – Trasporto marittimo con un budget totale di 2.555.427,50 euro, mira a sviluppare processi logistici digitalizzati avanzati per aumentare la competitività e la sostenibilità del trasporto multimodale di merci e di passeggeri nell'area del programma interessata. 
I benefici per le imprese e la società ricadranno sul potenziamento e diffusione della capacità di monitorare, tracciare e gestire in sicurezza i beni mobili e i flussi di passeggeri; sull’aumento dell’efficienza delle reti di trasporto migliorando la sincronizzazione tra utenti, operatori e autorità di controllo della logistica; su una migliore sostenibilità dei sistemi logistici riducendo il loro impatto sulle comunità locali in termini di congestione del traffico e inquinamento.
Il partenariato del progetto, guidato dalla Facoltà di Studi Marittimi di Fiume, comprende Unioncamere del Veneto, Elevante srl, società informatica di Trieste specializzata in servizi per il settore della logistica e dei trasporti, CFLI -Consorzio formazione logistica intermodale di Venezia, il Dipartimento di Ingegneria e Architettura dell’Università degli studi di Trieste, il cluster di innovazione INOLTRA di Pescara, l’Autorità Portuale di Fiume, l’Autorità Portuale di Šibenik e l’Autorità Portuale di Rovigno..
INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE IMPRESE: CICLO DI INCONTRI GRATUITI DALL’8 MARZO AL 4 APRILE
Unioncamere del Veneto-Eurosportello Veneto e Università Ca’ Foscari Venezia, con il sostegno di Credite Agricole – Friuladria, organizzano un ciclo di incontri sul tema dell’internazionalizzazione.
Il modulo «Internazionalizzazione delle imprese» intende fornire elementi di approfondimento e di analisi per affrontare efficacemente alcune delle tematiche più rilevanti e critiche con le quali si debbono confrontare le imprese che operano sui mercati internazionali: dalla valutazione della convenienza e del rischio, all’esame degli strumenti per un posizionamento competitivo, sino all’analisi degli aspetti finanziari e fiscali delle decisioni di internazionalizzazione.
Il ciclo di incontri, a partecipazione gratuita previa registrazione online, è suddiviso in cinque appuntamenti in programma venerdì 8 marzo (9.00-13.00 presso Unioncamere Veneto), giovedì 14 marzo (14.00-18.00 presso la Camera di Commercio di Padova), venerdì 22 marzo (9.00-13.00 presso la camera di Commercio Treviso-Belluno sede di Treviso), giovedì 28 marzo (14.00-18.00 presso la Camera di Commercio Venezia Rovigo sede di Marghera-Venezia) e giovedì 4 aprile (14.00-18.00 presso Unioncamere Veneto). 
Il ciclo «Internazionalizzazione delle imprese» si inserisce nell’ambito del progetto «Fisco e gestione d’impresa» che vuole rafforzare i legami tra il Dipartimento di Management dell’Università Ca’ Foscari Venezia e il mondo delle imprese venete attraverso un interscambio di competenze e di know how che consenta il trasferimento di conoscenze dall’ambito accademico a quello imprenditoriale e nel contempo l’acquisizione di input dal mondo produttivo per orientare l’attività di studio e di ricerca. Il tutto utilizzando come filo conduttore il fattore fiscale nelle sue interrelazioni con altre aree del sapere giuridico e di quello economico-aziendale.
Per informazioni, quesiti e comunicazioni contattare Unioncamere Veneto
tel.: 041 0999411 | e-mail: unione@ven.camcom.it 
Registrazione online
Programma completo
Programma giornata 8 marzo 2019
EVENTO B2B INTERNAZIONALE - BEAT PROJECT
MARGHERA-VENEZIA, 11 MARZO 2019
Il progetto BEAT (Blue enhancement action for technology transfer), finanziato dal Programma UE Interreg V Italia-Croazia 2014-2020, mira a migliorare le capacità di innovazione per le PMI dell’economia blu e a promuovere lo sviluppo di cluster transfrontalieri sulle tecnologie marittime (economia blu) per la condivisione delle conoscenze e la competitività delle PMI.
Essendo la vostra azienda operante nel settore della Blue Economy vi invitiamo a partecipare all'evento B2B che si terrà a Marghera-Venezia il prossimo 11 marzo 2019 alle ore 10:30 presso la Sala Europa di Unioncamere del Veneto – Via delle Industrie, 19/C, con l'obiettivo di riunire imprese ed esperti croati e italiani in questo campo.
Questo evento è stato progettato per:
  1. accedere alle opportunità tecnologiche e alle tendenze della Blue Economy;
  2. incontrare altre imprese della catena del valore con cui scambiare conoscenze a fini di innovazione e sviluppare potenzialmente future attività commerciali congiunte;
  3. interagire con esperti di università, centri di ricerca e uffici di trasferimento tecnologico, esplorando le possibilità di ricerca e innovazione.
Il progetto BEAT (Blue enhancement action for technology transfer), finanziato dal Programma UE Interreg V Italia-Croazia 2014-2020, mira a migliorare le capacità di innovazione per le PMI dell’economia blu e a promuovere lo sviluppo di cluster transfrontalieri sulle tecnologie marittime (economia blu) per la condivisione delle conoscenze e la competitività delle PMI.
In allegato l'agenda dell'evento B2B, l'elenco preliminare delle istituzioni e delle imprese presenti e la scheda di registrazione da inviare a rossana.colombo@eurosportelloveneto.it  compilata in inglese entro il 4 marzo p.v..
Per assistenza ed informazioni contattare: Rossana Colombo – tel. 041 0999415 - e-mail: rossana.colombo@eurosportelloveneto.it; Roberto Bassetto - tel. 041 0999419 – e-mail: roberto.bassetto@eurosportelloveneto.it
MEET AND MATCH @ITB 2019 - INTERNATIONAL MATCHMAKING FOR TOURISM BUSINESS ITB 2019 
BERLINO (GERMANIA), 6-8 MARZO 2019

Unioncamere del Veneto-Eurosportello in collaborazione con la Camera di Commercio di Brandeburgo, il Cluster Tourismus Brandenburg e la rete Enterprise Europe Network (600 uffici presenti in 66 Paesi del mondo) organizza l’evento di incontri bilaterali

MEET AND MATCH @ITB 2019
International Matchmaking for Tourism Business ITB2019
Berlino (Germania), 6-8 marzo 2019
Hall 12, Booth 101/01, Messe Berlin
Messedamm 22

Settori di interesse:

  • soluzioni digitali per le spa/salute
  • turismo creativo

La partecipazione all’evento B2B è gratuita , le spese di viaggio, vitto ed alloggio sono a carico dell’azienda.
Per assistenza: Rossana Colombo – tel. 041 0999415 - e-mail: rossana.colombo@eurosportelloveneto.it;  Roberto Bassetto - tel. 041 0999419 – e-mail: roberto.bassetto@eurosportelloveneto.it
Per approfondimenti: Circolare informativa

BROKERAGE EVENT IN THE FRAMEWORK OF THE INTERNATIONAL FAIR OF METAL PROCESSING STOM 2019 KIELCE (POLONIA), 27 MARZO 2019
 Unioncamere del Veneto-Eurosportello in collaborazione con la Camera di Commercio e Industria di Staropolska e la rete Enterprise Europe Network (600 uffici presenti in 66 Paesi del mondo) organizza l’evento di incontri bilaterali

STOM 2019
Kielce (Polonia) – 27 marzo 2019

Settori di interesse:

  • Taglio e lavorazione dei fogli metallici 
  • Macchinari ed attrezzature per la lavorazione dei metalli
  • Tecnologie laser per l’industria dei metalli 
  • Robot industriali
  • Tecnologie della misurazione e controllo 
  • Tecnologie e macchinari per la saldatura
  • Tecnologie per il trattamento delle superfici
  • Stampa 3D
  • Lavorazione virtuale

La partecipazione all’evento B2B è gratuita , le spese di viaggio, vitto ed alloggio sono a carico dell’azienda.
Per assistenza: Rossana Colombo – tel. 041 0999415 - e-mail: rossana.colombo@eurosportelloveneto.it;  Roberto Bassetto - tel. 041 0999419 – e-mail: roberto.bassetto@eurosportelloveneto.it
Per approfondimenti: Circolare informativa

BANDO PER IL FINANZIAMENTO DELLA MOBILITÀ IN ISRAELE DI GIOVANI START-UP ITALIANE
Nell’ambito delle attività previste dall’Accordo italo-israeliano di cooperazione industriale, scientifica e tecnologica, l’Ambasciata d’Italia in Israele intende avviare un programma di agevolazione della mobilità in Israele delle giovani start-up italiane. 
Il programma sarà realizzato in collaborazione con Intesa Sanpaolo Innovation Center e con acceleratori israeliani che ospiteranno le start-up, individuati in collaborazione con l’Autorità per l’Innovazione israeliana. 
Il bando (All. 1) mira ad agevolare un breve periodo di accelerazione in Israele di giovani start-up italiane che abbiano un interesse a sviluppare il proprio piano d’impresa (business plan) in Israele.
La mobilità sarà agevolata per tre mesi con un finanziamento forfettario pari a 10.000 Euro per start-up. 
La scadenza per le domande, e per accedere alla selezione è il 15 Marzo 2019. Le domande dovranno essere inviate tramite posta elettronica certificata all'indirizzo amb.telaviv@cert.esteri.it  entro e non oltre le ore 17.00 del giorno 15 marzo 2019, utilizzando l'apposito modello di domanda (All. 2).
Eventuali richieste di chiarimenti potranno essere inviate all'indirizzo e-mail telaviv.scienza@esteri.it  
Vi invitiamo a leggere il link, che offre una visione completa dell'offerta e delle modalità di partecipazione
 https://ambtelaviv.esteri.it/ambasciata_telaviv/resource/doc/2019/01/bando_startup_220119.pdf    
per quanto concerne il modello di domanda, questo può essere anche scaricato al link in calce
 https://ambtelaviv.esteri.it/ambasciata_telaviv/resource/doc/2019/01/bando_startup_domanda_220119.docx   
Questionario di gradimento dei servizi Unioncamere - Eurosportello del Veneto
Per una valutazione dei servizi offerti nel nostro territorio, vi chiediamo di rispondere a un breve questionario che ci permetterà di conoscere meglio l’utilizzo dei nostri servizi da parte delle imprese e dei soggetti del territorio e il vostro grado di soddisfazione.
Il questionario è anonimo ed è possibile accedervi cliccando qui.

Vi ringraziamo anticipatamente per la collaborazione!
fornitura di servizi specialistici e di consulenza
Appello alla manifestazione d'interesse - fornitura di servizi specialistici e di consulenza per Unioncamere del Veneto - Eurosportello del Veneto
 
NORMATIVA COMUNITARIA
AMBIENTE
RELAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO E AL CONSIGLIO sull'esercizio della delega conferita alla Commissione a norma del regolamento (UE) n. 995/2010 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 20 ottobre 2010, che stabilisce gli obblighi degli operatori che commercializzano legno e prodotti da esso derivati (regolamento UE sul legno) COM/2019/86 final 
RELAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO E AL CONSIGLIO sull'esercizio del potere di adottare atti delegati conferito alla Commissione ai sensi del regolamento (UE) n. 1143/2014 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 22 ottobre 2014, recante disposizioni volte a prevenire e gestire l’introduzione e la diffusione delle specie esotiche invasive COM(2019) 85 final
POLITICA DEI TRASPORTI
RELAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO E AL CONSIGLIO sull'attuazione nel periodo dal 1° gennaio 2015 al 31 dicembre 2016 di determinate disposizioni del regolamento (CE) n. 1071/2009 che stabilisce norme comuni sulle condizioni da rispettare per esercitare l'attività di trasportatore su strada (2nd report from the Commission on the implementation by Member States of certain provisions concerning the access to the occupation of road transport operator COM/2019/84 final Segue un elenco delle risorse relative ai contenuti del documento
Link al documento 1
Link al documento 2 
RICERCA
RELAZIONE DELLA COMMISSIONE AL CONSIGLIO E AL PARLAMENTO EUROPEO Spazio europeo della ricerca: far progredire insieme l'Europa della ricerca e dell'innovazione COM(2019) 83 final
gare d'appalto
Visualizza le GARE D'APPALTO per lavori, servizi e forniture. 
Per ricevere le gare selezionate in base al vostro settore d’attività, iscrivetevi al servizio gratuito EUROAPPALTI.
ricerca partner
Ricerca le Idee progettuali di partner stranieri interessati a presentare progetti europei con partner italiani.
bandi europei
Apri l’elenco completo dei bandi UE aperti, selezionati dalla Gazzetta ufficiale serie C e dai siti delle diverse Direzioni Generali dell’ Europea.
bandi e fondi strutturali
PRESENTAZIONE BANDO POR FESR AZ 3.1.1C A FAVORE DELLE IMPRESE CULTURALI - VERONA, 7 MARZO 2019
Invito alla presentazione del Bando POR FESR 2014-2020 Azione 3.1.1 Sub C. a favore delle imprese culturali, creative e dello spettacolo che si terrà giovedì 7 marzo 2019 – ore 15.00 presso la Camera di Commercio di Verona, sala Industria – C.so Porta Nuova, 96.
Per informazioni tel. 041 279 2604 – beniattivitaculturalisport@regione.veneto.it 
E' possibile iscriversi al seguente link
NUOVO BANDO PER LA CAPITALIZZAZIONE NEL 2019 
Sarà aperto dal 4 marzo al 5 luglio 2019 il bando sperimentale del Programma Interreg CENTRAL EUROPE. Il 4 marzo 2019 si aprirà un nuovo bando di carattere sperimentale. L’obiettivo sarà quello di capitalizzare i promettenti risultati degli 85 progetti Interreg CENTRAL EUROPE finanziati fino ad ora. Indicativamente 10 milioni di euro FESR saranno disponibili per un ulteriore sviluppo a livello regionale e locale dei risultati dei progetti esistenti, nonché per migliorare l’elaborazione delle politiche territoriali. Il bando, inoltre, incoraggerà un più stretto coordinamento con altri strumenti di finanziamento dell’UE come Horizon 2020, Connecting Europe Facility o LIFE.Le organizzazioni interessate avranno tempo fino al 5 luglio 2019 per costruire i loro partenariati transnazionali e pianificare attività concrete. Informazioni più dettagliate saranno rese disponibili attraverso un apposito manuale che verrà pubblicato all’apertura del bando.
Consultate il sito di Programma.
eurocooperazioni
Visualizza l’elenco delle aziende straniere che cercano cooperazioni internazionali
 

sportello bruxelles

  
NOTIZIE DALLA sede DI BRUXELLES
Mosaicum Europa
E' disponibile il nuovo numero di MosaicoEuropa, newsletter quindicinale focalizzata sui temi europei clicca qui.
Bruxelles – Clima: Ue introduce tetti vincolanti a emissioni camion
L'Ue introduce per la prima volta dei limiti alle emissioni di Co2 dei camion, che nel 2030 dovranno essere inferiori del 30% rispetto alle emissioni del 2019. E' questa la novità principale dell'accordo raggiunto nella notte dalle istituzioni Ue sui tetti alle emissioni dei veicoli pesanti. Un obiettivo di riduzione intermedio è fissato al 15% nel 2025. Entrambi i target sono vincolanti e calcolati sulle emissioni medie della flotta di camion nuovi prodotti dai costruttori. Il target del 30% potrà essere sottoposto a revisione nel 2022. L'accordo include anche meccanismi per incentivare i costruttori a innovare sui veicoli a emissioni zero e a basse emissioni.
Bruxelles – Ue, entro il 2030 fino 65% di bus pubblici a basse emissioni
Gli appalti pubblici dovranno prevedere entro il 2030 fino al 65% dei nuovi autobus a emissioni ridotte, di cui la metà a emissioni zero, cioè elettrica. E' una delle novità dell'accordo raggiunto da Europarlamento e Consiglio sulla direttiva per incentivare l'utilizzo di veicoli puliti negli appalti.
Il testo, che attende il via libera formale delle due istituzioni, prevede norme che si applicheranno a un'ampia gamma di servizi, come quelli di trasporto pubblico su strada, per i passeggeri a destinazione speciale, la raccolta dei rifiuti e i servizi di consegna di pacchi postali.
Bruxelles - Industrie alimentari Ue chiedono stop a etichette 'nazionali'
Tutelare il mercato interno dei prodotti alimentari fermando la proliferazione di schemi di etichettatura nazionali (come semafori e origine), evitare la ri-nazionalizzazione degli aiuti diretti della politica agricola comune e negoziare un periodo di transizione lungo per la Brexit. Sono alcune delle priorità dell'industria alimentare dell'Ue, contenute in un rapporto dell'organizzazione di rappresentanza del settore FoodDrinkEurope sulla prossima legislatura Ue (2019-2024). Il documento incoraggia i legislatori a dare maggiore risalto al settore alimentare anche nell'architettura delle istituzioni, con la creazione di una direzione generale per l'alimentazione nella Commissione europea e un intergruppo dedicato all'alimentazione nel Parlamento europeo.
Bruxelles - Agricoltura: Ue, tetto aiuti stato aumenta fino a 25mila euro
La Commissione ha adottato la decisione che alza il tetto de minimis (senza necessità di notifica all'Ue) per gli aiuti di stato in agricoltura. Dal 14 marzo l'importo massimo degli aiuti per azienda nell'arco di tre anni aumenterà da 15mila a 20mila euro. Per evitare distorsioni della concorrenza ciascun paese ha un massimale nazionale, che sarà aumentato dall'1% delle attuali norme all'1,25% della produzione agricola annuale del paese.
Se un paese non spende più del 50% della dotazione totale degli aiuti nazionali per un particolare settore agricolo, potrà aumentare ulteriormente l'aiuto de minimis per azienda a 25mila euro e il massimo nazionale all'1,5% della produzione annua. Per i paesi che optano per questa soluzione, le nuove norme richiedono la creazione di registri centrali obbligatori a livello nazionale per tenere traccia degli aiuti concessi.
approfondimenti
Negoziati commerciali EU-USA: il Parlamento si muove per proteggere gli interessi chiave - L’UE e gli Stati Uniti sono pronti a iniziare nuovi negoziati commerciali per risolvere gli attuali disaccordi. Scopri quali sono le questioni e qual è ruolo decisionale del Parlamento.
Il protezionismo statunitense
I rapporti commerciali tra l’UE e gli USA sono stati burrascosi fin dall’elezione di Donald Trump e del suo programma protezionista. I negoziati per il Partenariato transatlantico per il commercio e gli investimenti (TTIP) sono stati fermati fino a nuovo avviso alla fine del 2016.
Quando Donald Trump ha imposto dei dazi supplementari all’importazione di acciaio e alluminio, gli eurodeputati hanno definito la manovra inaccettabile e incompatibile con le regole dell’Organizzazione mondiale del commercio. Gli eurodeputati hanno anche espresso le loro preoccupazioni per i dazi doganali che gli Stati Uniti hanno imposto sulle spagnole gennaio 2018 dopo le accuse sollevate dagli USA di praticare un prezzo inferiore a quello di mercato.
Le tensioni si sono inasprite nell’ultimo anno, quando Trump ha minacciato di aggiungere ulteriori tariffe doganali alle auto europee giustificando la manovra in nome della sicurezza nazionale. Jean-Claude Juncker, Presidente della Commissione europea, ha incontrato Trump per conto dell’UE per discutere della minaccia e i due hanno concordato di riprendere i negoziati commerciali.
I negoziati commerciali
La Commissione europea negozia a nome dell’UE ma il suo mandato richiede un’approvazione. Il Parlamento deciderà sulla sua posizione a marzo, periodo in cui anche il Consiglio dei Ministri dell’UE dovrebbe adottare una bozza di mandato per i negoziati.
Qualsiasi accordo venga preso nel corso di questi negoziati deve essere prima approvato dal Parlamento europeo affinché possa diventare effettivo.
Il 19 febbraio 2019, la Commissione per il commercio internazionale ha votato a favore della risoluzione con cui si richiede l’inizio dei negoziati, ma solo a determinate condizioni.
Il PE in difesa degli interessi chiave dell'UE. La risoluzione richiede
  • che gli USA aboliscano le tariffe sull’alluminio e l’acciaio
  • che le auto e le tariffe sulle auto siano incluse nei negoziati
  • che l’agricoltura sia esclusa dai negoziati
Priorità differenti
Il successo dei negoziati è tutt’altro che garantito visto il disaccordo tra gli Stati Uniti e l’UE su numerose questioni. L’UE si preoccupa di proteggere la propria industria automobilistica, mentre gli Stati Uniti vogliono forzare l’UE a facilitare l’ingresso degli agricoltori americani e dei loro prodotti in Europa. Per tradizione, l’Unione è stata sempre più cauta per ciò che riguarda la produzione alimentare, proibendo prodotti come la carne bovina trattata con ormoni e i polli lavati con il cloro.
L’eurodeputato tedesco Lange ha preparato la bozza della risoluzione adottata questa settimana ed è stato anche il rappresentante degli eurodeputati per i negoziati del TTIP. Ha affermato che la situazione è cambiata significativamente: “Sicuramente il nuovo governo negli Stati Uniti fa una grande differenza. Questo governo ha una chiara e nuova strategia commerciale che si basa su due fondamenti. Il primo è di riportare gli investimenti nelle banche statunitensi, questo il motivo delle misure protettive. Il secondo è di tenere a freno la Cina e provare a ridurre la sua influenza”.
Il ruolo svolto dal Congresso e dal Parlamento europeo
Lange ha dichiarato che il Parlamento potrebbe rivestire un importante ruolo nel sostenere le relazioni tra l’UE e gli USA per via dei tanti contatti che i suoi membri hanno con il Congresso e con le parti interessate.
“Nella Costituzione degli Stati Uniti, il commercio è un diritto che appartiene al Congresso e questo gode di potere di delega per alcuni atti a favore del Presidente. Entrambi i parlamenti stanno rivestendo un ruolo importante...c’è bisogno di entrambi per creare un po’ più di ordine in questo mondo globalizzato riguardo a commercio e sicurezza.”
La via delle banane: esempi di precedenti conflitti commerciali
Non è la prima volta che Stati Uniti e UE si scontrano su questioni commerciali. Ci fu in passato il caso dei dazi sulle banane che favorirono le esportazioni verso l’UE della frutta proveniente da alcuni paesi dell’Africa, dei Caraibi e del Pacifico a discapito dei paesi dell’America Latina.
L’UE ha avuto anche un contrasto durato vent’anni con Stati Uniti e Canada sulla carne trattata con gli ormoni, considerata potenzialmente pericolosa per la salute. La questione si risolse solo nel 2012 con l’aumento delle quote d’importazione di carne statunitense e canadese senza ormoni da parte dell’UE.
eventi
Il 06 e 07 Marzo 2019: “2019 Circular Economy Stakeholder Conference: Success Stories and New Challenges” European Commission, Bruxelles
Il 14 Marzo 2019: “13th Meeting of the Network of Public Finance Economists in Public Administration"
European Commission, Rue Van Maerlant 2, 1040 Bruxelles
Il 19 e 20 Marzo 2019: “PCI Energy Days” European Commission, Bruxelles
Il 28 Marzo 2019: “Annual Conference on European Data Protection Law 2019” Crowne Plaza Hotel, Bruxelles
    

sportello apre

  
NOTIZIE
APRE WEBINAR
MARZO - APRILE 2019
Organizzato da: APRE Formazione 
La nuova programmazione marzo - aprile 2019 vede tre webinar dedicati agli aspetti legali e finanziari e uno al programma ERC.

7 marzo 2019
Le Terze Parti in Horizon 2020

11 marzo 2019
Research and Innovation Staff Exchange (RISE)

26 marzo 2019
Il Consortium Agreement in Horizon 2020

10 aprile 2019
Il Costo del Personale in H2020

Per maggiori informazioni e per iscriversi: www.apre.it/aprewebinar/ 
VERSO HORIZON EUROPE. MISSIONS - QUALI ATTESE
FERRARA, 12 MARZO 2019
Teatro Nuovo - Piazza Trento e Trieste, 52 
Organizzato da: Università degli Studi di Ferrara, APRE – Agenzia per la promozione della Ricerca Europea, Regione Emilia-Romagna e ASTER. 
Sarà il concetto di Missions al centro del prossimo evento Verso Horizon Europe organizzato il 12 Marzo 2019 dall’Università di Ferrara, in collaborazione con APRE – Agenzia per la promozione della Ricerca Europea, la Regione Emilia-Romagna e ASTER.
L’obiettivo dell’iniziativa è fare il punto sul processo europeo di definizione concettuale e operativa delle Mission, creando al contempo l’occasione per una riflessione tra attori nazionali.
Il confronto avverrà attraverso un dialogo a più voci tra la Commissione Europea, le istituzionali nazionali e i principali protagonisti della Ricerca e Innovazione italiana.
Il concetto di Missions è una delle novità simbolo della proposta di Horizon Europe. Concepite sul modello del programma Apollo – il piano spaziale statunitense lanciato dal presidente Kennedy all’inizio degli anni sessanta, che fissò (e raggiunse) l’obiettivo di far sbarcare i primi uomini sulla luna entro la fine del decennio –, le missioni europee dovranno caratterizzarsi per avere obiettivi ugualmente audaci e ambiziosi e mirare alla risoluzione di problematiche rilevanti per la vita quotidiana della cittadinanza comunitaria (dalla lotta contro il cancro alla mobilità pulita, alla rimozione della plastica dagli oceani), contribuendo così ad alimentare l’interesse del cittadino comune attorno alla ricerca europea. La loro concettualizzazione, che nasce dagli spunti dell’interim report “LAB – FAB – APP” e dallo studio della prof.ssa Mazzucato, prevede che siano progettate insieme con i cittadini, gli stakeholders, il Parlamento europeo e gli Stati membri. Per quanto riguarda il negoziato per Horizon Europe, molte questioni sono ancora in sospeso, dalla definizione del funzionamento del nuovo sistema ai meccanismi del cosiddetto strategic planning. 
Per maggiori informazioni:
Serena Borgna, APRE, borgna@apre.it  
Adele Del Bello, Unife, adele.delbello@unife.it 
Programma della giornata (PDF)
CORSO DI FORMAZIONE 
GLI ASPETTI LEGALI E FINANZIARI IN HORIZON 2020:
DALLA PROPOSTA ALLA GESTIONE DEL GRANT AGREEMENT
Roma, 14 e 15 marzo 2019
L'obiettivo del corso è fornire gli elementi (le nozioni) di tipo legale e finanziario per accompagnare il proponente nelle varie fasi progettuali, dalla proposta alla gestione, fino alla rendicontazione dei costi.
Una parte del corso verrà dedicata all’esercitazione con simulazione guidata sulla costruzione del budget e la rendicontazione del progetto. 
Per il programma e iscrizione on line:
http://www.apre.it/corsi-di-formazione/2019/gli-aspetti-legali-e-finanziari-14-15-marzo/  
http://www.apre.it/corsi-di-formazione/  
VERSO HORIZON EUROPE - MSCA (MARIE SKŁODOWSKA-CURIE ACTIONS)
PADOVA, 25 MARZO 2019 
Università degli Studi di Padova - Aula Magna, Palazzo Bo (Via VIII Febbraio 2 - Padova)
Organizzato da: APRE, Università degli Studi di Padova e Università Ca’ Foscari di Venezia 
Il ruolo centrale delle MARIE SKLODOWSKA-CURIE ACTIONS (MSCA) nel
prossimo Programma Quadro dell’UE in Ricerca e Innovazione: HORIZON EUROPE
Questo tema sarà al centro di un dibattito pubblico lanciato dalla Agenzia per la Promozione della Ricerca Europea, APRE, e aperto al confronto in una giornata evento organizzata in collaborazione con l’Università degli Studi di Padova e l’Università Ca’ Foscari di Venezia.
I Protagonisti coinvolti in Ricerca e Innovazione in Italia si incontreranno con i rappresentanti istituzionali europei e nazionali per affrontare un concetto di fondo: “Continuation, No Revolution”. Come cambiare e cosa cambiare per riuscire a rendere questo strumento sempre più efficace per promuovere la crescita culturale dei nostri ricercatori eccellenti e il loro inserimento in ambito R&I? Quali sono le aspettative, l'ambizione e le prospettive di sviluppo nella nostra comunità nazionale?
La giornata s’inserisce all’interno di una serie di iniziative volte a contribuire alla definizione del futuro programma quadro in modo coerente con le attese della comunità nazionale della R&I.
La registrazione dei partecipanti è prevista dalle ore 10.30 alle ore 11.00. L'evento terminerà alle ore 16.15
La bozza di programma sarà disponibile a breve.
Per maggiori informazioni: msca@apre.it 
  

GOINg abroad, a cura di eurocultura

  
Eurocultura, fondata nel 1993, è un'associazione culturale con sede a Vicenza, che gli è assegnata il compito di facilitare i propri soci nella realizzazione di attività di lavoro, stage, volontariato e formazione all'estero. Il suo obiettivo è di fornire un quadro completo sia delle opportunità all'estero sia delle difficoltà da superare, il che permette ai soci di trovare l'offerta adeguata alle proprie necessità. 

Eurocultura
Via del Mercato Nuovo, 44/G
36100 Vicenza
tel. 0444 - 964 770
fax 0444 - 960 129
info@eurocultura.it  
www.eurocultura.it  
    
    

CONTATTI

  

Per non ricevere la newsletter ciccare QUI
Eurosportello informa - Anno XXIII N 4 2019
Pubblicazione quindicinale di Eurosportello del Veneto
Via delle Industrie 19/d 30175 Venezia-Marghera Tel.041 0999411 Fax. 041 0999401
www.eurosportelloveneto.it e-mail: europa@eurosportelloveneto.it   

Autorizzazione del Tribunale di Venezia n. 1376 del 15/12/00
Direttore Responsabile: Roberto Crosta
Comitato di redazione: Roberta Lazzari

Hanno collaborato: Roberto Bassetto, Chiara Bianchini, Rossana Colombo, 
Stefania De Santi, Laura Manente, Filippo Mazzariol, Ludovica Munari, Luca Pavanato, Samuele Saorin, 
Alessandra Vianello, Alessandro Vianello