n° 2 
31 gennaio 2019 


Enterprise Europe Network è la più grande rete a supporto delle PMI a livello mondiale, presente in più di 60 Paesi e composta da oltre 600 partner locali, raggruppati localmente in consorzi. 

La Rete e i suoi membri mettono a sistema la propria esperienza sul business a livello internazionale con le competenze locali per supportare l’introduzione dell’innovazione nel mercato. 

La Rete fornisce assistenza personalizzata alle imprese per accelerarne la crescita, sviluppare nuovi partenariati commerciali e tecnologici, favorire l’accesso al credito e la partecipazione a programmi di finanziamento europei
  

 

EUROSPORTELLO

  
news - eventi
“L’INNOVAZIONE CHE PARLA ITALIANO” STARTUP TECNOLOGICHE ITALIANE CHE OPERANO ALL’ESTERO
INVITO ALLA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE
II° edizione del Premio “L’innovazione che parla italiano” Startup Tecnologiche italiane che operano all’estero
Il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Direzione Generale per la Promozione del Sistema Paese, e PNICube, Associazione Italiana degli Incubatori Universitari e delle Business Plan Competition accademiche locali, indicono la seconda edizione del Premio “L’innovazione che parla italiano”, quale riconoscimento dell’alto valore innovativo di Startup Tecnologiche che operano all’estero e fondate da cittadini italiani. 
Invito a presentare le domande.
Questionario di gradimento dei servizi Unioncamere - Eurosportello del Veneto
Per una valutazione dei servizi offerti nel nostro territorio, vi chiediamo di rispondere a un breve questionario che ci permetterà di conoscere meglio l’utilizzo dei nostri servizi da parte delle imprese e dei soggetti del territorio e il vostro grado di soddisfazione.
Il questionario è anonimo ed è possibile accedervi cliccando qui.

Vi ringraziamo anticipatamente per la collaborazione!
fornitura di servizi specialistici e di consulenza
Appello alla manifestazione d'interesse - fornitura di servizi specialistici e di consulenza per Unioncamere del Veneto - Eurosportello del Veneto
 
NORMATIVA COMUNITARIA
POLITICA REGIONALE E COORDINAMENTO DEGLI STRUMENTI STRUTTURALI
RELAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO, AL CONSIGLIO, AL COMITATO ECONOMICO E SOCIALE EUROPEO E AL COMITATO DELLE REGIONI sull'attuazione delle strategie macroregionali dell'UE {SWD(2019) 6final} COM(2019) 21 final
POLITICA DELLA CONCORRENZA
RELAZIONE DELLA COMMISSIONE AL CONSIGLIO E AL PARLAMENTO EUROPEO Applicazione delle norme sulla concorrenza nel settore farmaceutico (2009 - 2017) Le autorità europee garanti della concorrenza collaborano per garantire la disponibilità di medicinali innovativi e a prezzi contenuti COM(2019) 17 final
CONSUMATORI
RELAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO, AL CONSIGLIO, AL COMITATO ECONOMICO E SOCIALE EUROPEO E AL COMITATO DELLE REGIONI Programmi di soggiorno e di cittadinanza per investitori nell'Unione europea{SWD(2019) 5final} COM(2019) 12 final
POLITICA FISCALE E FINANZIARIA
COMUNICAZIONE DELLA COMMISSIONE AL PARLAMENTO EUROPEO, AL CONSIGLIO EUROPEO E AL CONSIGLIO Verso un processo decisionale più efficiente e democratico nella politica fiscale dell'UE COM(2019) 8 final
gare d'appalto
Visualizza le GARE D'APPALTO per lavori, servizi e forniture. 
Per ricevere le gare selezionate in base al vostro settore d’attività, iscrivetevi al servizio gratuito EUROAPPALTI.
ricerca partner
Ricerca le Idee progettuali di partner stranieri interessati a presentare progetti europei con partner italiani.
bandi europei
Apri l’elenco completo dei bandi UE aperti, selezionati dalla Gazzetta ufficiale serie C e dai siti delle diverse Direzioni Generali dell’ Europea.
bandi e fondi struttuali
MATERIALE PRESENTAZIONE BANDO POR FESR IMPRESE DI PRODUZIONE AUDIOVISIVA
Sono disponibili le slide presentate all’evento “Bando POR FESR - Azione 3.3.2 a favore delle imprese di produzione audiovisiva, cinematografica e televisiva” svoltosi il 18 gennaio 2019 a Villa Italia (Padova).
Il materiale è reperibile nella seguente pagina web:
http://www.regione.veneto.it/web/programmi-comunitari/eventocultura332-2018 
iNTERREG VA ITALIA-SLOVENIA 2014-2020. BANDO MIRATO PER PROGETTI STANDARD N. 7/2019. INFODAY VENEZIA 7 FEBBRAIO 2019
E’ stato pubblicato sul sito del Programma Interreg VA Italia-Slovenia 2014-2020 il “bando mirato per progetti standard n. 7/2019”. 
Le proposte progettuali potranno essere presentate fino a venerdì 15 marzo 2019 alle ore 12,00.
In occasione dell’apertura del bando sono stati organizzati tre Infoday:
  • il 23 gennaio a Udine (Auditorium del Palazzo della Regione autonoma Friuli Venezia Giulia, via Sabbadini n.31)
  • il 30 gennaio a Postojna (sala 'Tartarus' al Hotel Jama, Postojnska jama d.d., Jamska cesta 30) (evento in lingua slovena); 
  • il 7 febbraio a Venezia (Palazzo della Regione del Veneto “Grandi Stazioni”, Fondamenta Santa Lucia, Cannaregio 23) (vedi Programma
Le agende degli eventi e le informazioni per le iscrizioni sono disponibili nel sito ufficiale del Programma (https://www.ita-slo.eu ).
INTERREG CENTAL EUROPE
Interreg CENTRAL EUROPE finanzierà 44 nuovi progetti di cooperazione in esito al terzo bando. Circa 77 milioni di euro dal Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR) sosterranno le attività dei partenariati di progetti transnazionali nei prossimi anni. In una riunione del Comitato di sorveglianza tenutasi a Vienna il 16 gennaio 2019, gli Stati membri del Programma hanno selezionato 44 progetti da finanziare . Sono state presentate in totale 191 proposte, tutte rivolte a sfide e necessità specifiche nei settori dell’innovazione, economia a basse emissioni di carbonio, ambiente, cultura e trasporti. Insieme agli 85 progetti già finanziati a seguito dei primi due bandi, il Programma finanzierà un totale di 129 progetti che consentiranno di raggiungere importanti traguardi relativamente agli obiettivi di performaNce del Programma.
Per ulteriori informazioni: http://coopterritoriale.regione.veneto.it/Central-Europe/bandi/approvati-44-progetti-nel-terzo-bando .
NUOVO BANDO PER LA CAPITALIZZAZIONE NEL 2019 
Sarà aperto dal 4 marzo al 5 luglio 2019 il bando sperimentale del Programma Interreg CENTRAL EUROPE. Il 4 marzo 2019 si aprirà un nuovo bando di carattere sperimentale. L’obiettivo sarà quello di capitalizzare i promettenti risultati degli 85 progetti Interreg CENTRAL EUROPE finanziati fino ad ora. Indicativamente 10 milioni di euro FESR saranno disponibili per un ulteriore sviluppo a livello regionale e locale dei risultati dei progetti esistenti, nonché per migliorare l’elaborazione delle politiche territoriali. Il bando, inoltre, incoraggerà un più stretto coordinamento con altri strumenti di finanziamento dell’UE come Horizon 2020, Connecting Europe Facility o LIFE. Le organizzazioni interessate avranno tempo fino al 5 luglio 2019 per costruire i loro partenariati transnazionali e pianificare attività concrete. Informazioni più dettagliate saranno rese disponibili attraverso un apposito manuale che verrà pubblicato all’apertura del bando.
Consultate il sito di Programma.
eurocooperazioni
Visualizza l’elenco delle aziende straniere che cercano cooperazioni internazionali
 

sportello bruxelles

  
NOTIZIE DALLA sede DI BRUXELLES
Mosaicum Europa
E' disponibile il nuovo numero di MosaicoEuropa, newsletter quindicinale focalizzata sui temi europei clicca qui.
Bruxelles – Dazi definitivi Ue su import bici elettriche cinesi
E' stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale Ue il regolamento che impone dazi compensativi definitivi alle importazioni di biciclette elettriche dalla Cina. Si chiude una vicenda cominciata nel 2017, che aveva già portato la Commissione europea a imporre dazi temporanei nel 2018 su denuncia dell'Ebma, l'associazione europea dei produttori di biciclette. Le misure antidumping e antisovvenzioni "proteggeranno oltre 800 piccole e medie imprese europee e 90.000 posti di lavoro dell'Ue contro la concorrenza sleale dalla Cina", esulta il presidente di Ebma Moreno Fioravanti. Secondo l'associazione, si creano le condizioni per la "creazione di oltre 4.500 nuovi posti di lavoro europei già nella prima metà del 2019, grazie al ritorno in Europa della produzione di 900.000 e-bike quest'anno".
Bruxelles – Ue-Usa: Bruxelles propone avvio negoziati per stop dazi
La Commissione Ue ha proposto oggi di negoziare con gli Usa un accordo per rimuovere i dazi sui beni industriali, inclusi pesca e auto, e un altro per semplificare la 'valutazione di conformità' dei prodotti, che aiuterà a rimuovere le barriere non tariffarie. La proposta finirà ora sul tavolo del Consiglio per l'approvazione dei Governi. "Queste due proposte di negoziato consentiranno alla Commissione di lavorare per rimuovere le barriere tariffarie e non al commercio transatlantico di beni industriali, obiettivo della dichiarazione comune" siglata a luglio scorso dai presidenti Juncker e Trump. 
Bruxelles - Ue-19: Eurostat, l'inflazione annuale a dicembre cala a 1,6%
L'inflazione su base annuale, nell'Eurozona, a dicembre, scende all'1,6%, dall'1,9% registrato a novembre. A dicembre 2017 era dell'1,7%. Lo comunica Eurostat.
L'inflazione annuale dell'Ue a 28, a dicembre 2018, si e' stabilita a 1,7%, contro il 2% di novembre. L'anno precedente era a 1,7%.
Il tasso più basso si è registrato in Grecia e Portogallo (0,6% ciascuno), e in Danimarca (0,7%). Il più alto in Estonia (3,3%), Romania (3%) e Ungheria (2,8%).
In Italia scende a 1,2% rispetto a 1,6% di novembre. A dicembre 2017 era all'1%.
L'impatto più elevato sul rialzo l'hanno avuto i servizi (+0,58 punti percentuali), seguiti da energia (+0,53 pp); da alimentazione, alcool e tabacco (+0,34 pp); e dai beni industriali esclusa l'energia (+0,12 pp).
Bruxelles - Ambiente: Commissione Pe conferma limiti 2030 emissioni auto
Gli eurodeputati della Commissione ambiente hanno dato il via libera al regolamento che fissa obiettivi di riduzione del 37,5% delle emissioni per le auto nuove dal 2020 al 2030. Le norme sono frutto dell'accordo raggiunto dalle istituzioni Ue il 18 dicembre scorso e indicano al 31% il target per il taglio delle emissioni dei furgoni. I produttori le cui flotte superano i livelli di emissioni medie stabiliti dovranno pagare. Il testo approvato deve avere l'ok finale dalla plenaria di Strasburgo del 25-28 marzo.
Bruxelles – Esposizione: “Giorgio De Chirico. Aux origines du surréalisme: Magritte, Delvaux, Graverol"
Dal 14 Febbraio al 02 Giugno, il BAM Museum di Mons (Belgio) ospita l’esposizione: “Giorgio De Chirico. Aux origines du surréalisme: Magritte, Delvaux, Graverol", presentata presso l’Ambasciata d’Italia nel Regno del Belgio il 18 Ottobre 2018 – per ulteriori informazioni: virginie.parijs@ville.mons.be.  
APPROFONDIMENTI
Pesticidi nel cibo: quali sono le azioni intraprese dal Parlamento europeo? Gli europei sono preoccupati dai residui di pesticidi negli alimenti e degli effetti nocivi che possono avere sulla salute. Ecco come gli eurodeputati stanno affrontando questo problema.
Circa il 50% degli alimenti analizzati dall’Autorità europea per la sicurezza alimentare nel 2016 conteneva residui di pesticidi, di cui il 3,8% superava i limiti consentiti per legge. In Europa i pesticidi e le sostanze attive sono attentamente monitorate, ma di recente sono stati sollevati dei dubbi in merito alle procedure d’approvazione, specialmente dopo le polemiche suscitate dal rinnovo dell’autorizzazione per il glifosato avvenuta nel 2017.
Per proteggere al meglio la salute dei cittadini il Parlamento europeo intende mettere in pratica delle azioni che perfezionino la gestione dell’uso dei pesticidi nell’UE.
Procedure d’approvazione dell’uso di pesticidi più trasparenti
Nel febbraio del 2018 il Parlamento ha istituito una Commissione speciale per indagare sulle procedure di autorizzazione europee per l’uso di pesticidi. Il 16 gennaio 2019 gli eurodeputati riuniti in seduta plenaria hanno approvato la relazione finale della Commissione in cui si richiede l’introduzione di procedure più trasparenti che assicurino una chiara responsabilità politica.
Gli eurodeputati hanno suggerito una lista di idee per poter intraprendere questa strada. In primis, si richiede di garantire il pubblico accesso agli studi utilizzati nella procedura d’autorizzazione. Si consiglia ai produttori che richiedono l’approvazione di nuove sostanze di registrare in un registro pubblico tutti gli studi normativi eseguiti, così da assicurare che tutte le informazioni rilevanti siano prese in considerazione. Gli esperti scientifici, prosegue la lista stilata dagli eurodeputati, dovrebbero revisionare gli studi riguardanti la cancerogenicità del glifosato e stabilire dei livelli massimi di residui per il terreno e le acque di superficie. Inoltre, i pesticidi e le loro sostanze attive dovrebbero essere testati scrupolosamente, nell’analisi bisogna tenere in conto anche degli effetti cumulativi e della tossicità a lungo termine. Infine, i pesticidi non dovrebbero più essere utilizzati in prossimità delle scuole, delle strutture per l’infanzia, dei campi da gioco, degli ospedali, delle cliniche ostetriche e delle case di cura.
Migliorare l’accesso agli studi sulla sicurezza della catena alimentare
Nel dicembre del 2018 il Parlamento ha votato a favore di un aggiornamento della legislazione alimentare che comprende la sicurezza del cibo in tutti gli stadi della catena alimentare, inclusa la salute animale, la protezione delle piante e la produzione.
Le nuove regole proposte mirano a migliorare l’accesso pubblico agli studi utilizzati dall’Agenzia europea per la sicurezza alimentare per ciò che riguarda la valutazione dei rischi della produzione del cibo, così da assicurare l’affidabilità, l’oggettività e l’indipendenza delle ricerche.
Dovrebbe essere creato un registro comune europeo per gli studi commissionati, così che l’Agenzia possa controllare che le aziende non nascondano studi contrari ai loro interessi. Se c’è ragione di dubitare delle prove fornite da chi ha inoltrato domanda, l’Agenzia potrebbe richiedere degli ulteriori studi.
Interferenti endocrini
Le sostanze che agiscono da interferenti endocrini sono usate in agricoltura per proteggere le piante dai parassiti mutandone i processi di crescita o di riproduzione. Queste sostanze possono avere un impatto sulla salute umana e possono essere causa di alcune forme tumorali legate ai cicli ormonali, del diabete e dell’infertilità.
Nell’ottobre del 2017 gli eurodeputati hanno bloccato la proposta redatta dalla Commissione europea che avrebbe permesso l’esenzione di alcuni prodotti chimici contenuti nei pesticidi dall’essere identificati come interferenti endocrini nonostante siano stati in realtà progettati proprio per attaccare il sistema endocrino di un organismo.
Promuovere le alternative
Gli europei hanno speso €30,7 miliardi in cibo biologico nel 2016, attestando un aumento del 50% rispetto al 2012. Nel 2018 gli eurodeputati hanno aggiornato le norme esistenti sulla produzione e l’etichettatura biologica in risposta agli ingenti cambiamenti avvenuti nel settore.
Nel 2017 gli eurodeputati hanno inoltre adottato una risoluzione con cui si richiede alla Commissione europea di presentare una proposta per accelerare la valutazione, l’autorizzazione e la registrazione dei pesticidi a basso rischio.
eventi
Il 05 Febbraio 2019: “2019 EU Industry Days” The Egg Congress & Meeting Centre, Bruxelles
Il 06 Febbraio 2019: “133rd CoR plenary session" European Parliament, Paul Henri Spaak building, Bruxelles 
Il 06 e 07 Febbraio 2019: “Science Week at the European Parliament”European Parliament Brussels - Paul Henri Spaak (PHS) Yehudi Menuhin Space, Bruxelles
Il 14 Febbraio 2019: “The international role of the euro in the field of energy” European Parliament - Schuman meeting room Berlaymont, Bruxelles
    

sportello apre

  
NOTIZIE
BANDI H2020 FOCUS: SANITÀ E MEDICALE
Il giorno 12 febbraio con inizio alle ore 10.00 si terrà, presso Fondazione Fenice – Green Energy Park, Lungargine Rovetta, 28 a Padova un incontro organizzato da Unioncamere Veneto, APRE Veneto, Enterprise Europe Network Friend Europe – Eurosportello Veneto e CCIAA di Padova su “Indicazioni operative per la programmazione 2018-2020 di Horizon 2020 in materia di Nanotecnologie, Materiali Avanzati, Biotecnologie e Manufacturing”.
Sono previsti – tra gli altri - l’intervento di un esperto di APRE nazionale, la struttura che ospita i National Contact Point italiani di H2020, e la testimonianza di un’imprenditrice del settore.
L’iscrizione è libera e sono previsti crediti professionali per gli appartenenti agli ordini degli ingegneri, periti, commercialisti e architetti.
L’iscrizione può essere fatta online al link  da cui è possibile scaricare anche il programma completo della giornata.
  

GOINg abroad, a cura di eurocultura

  
Eurocultura, fondata nel 1993, è un'associazione culturale con sede a Vicenza, che gli è assegnata il compito di facilitare i propri soci nella realizzazione di attività di lavoro, stage, volontariato e formazione all'estero. Il suo obiettivo è di fornire un quadro completo sia delle opportunità all'estero sia delle difficoltà da superare, il che permette ai soci di trovare l'offerta adeguata alle proprie necessità. 

Eurocultura
Via del Mercato Nuovo, 44/G
36100 Vicenza
tel. 0444 - 964 770
fax 0444 - 960 129
info@eurocultura.it  
www.eurocultura.it  
    
    

CONTATTI

  

Per non ricevere la newsletter ciccare QUI
Eurosportello informa - Anno XXIII N 2 2019
Pubblicazione quindicinale di Eurosportello del Veneto
Via delle Industrie 19/d 30175 Venezia-Marghera Tel.041 0999411 Fax. 041 0999401
www.eurosportelloveneto.it e-mail: europa@eurosportelloveneto.it   

Autorizzazione del Tribunale di Venezia n. 1376 del 15/12/00
Direttore Responsabile: Roberto Crosta
Comitato di redazione: Roberta Lazzari

Hanno collaborato: Roberto Bassetto, Chiara Bianchini, Rossana Colombo, 
Stefania De Santi, Laura Manente, Filippo Mazzariol, Ludovica Munari, Luca Pavanato, Samuele Saorin, 
Alessandra Vianello, Alessandro Vianello